Innova Ocular - ICO Barcelona

Lenti intraoculari fachiche

Sebbene siano conosciute come alternativa al LASIK i suoi risultati sono ugualmente straordinari.

In cosa consiste?

Si chiamano lenti fachiche perché si mantiene il cristallino. Un occhio con il proprio cristallino è un occhio fachico .
Mediante l’impianto di lenti intraoculari si possono correggere grandi errori di rifrazione. Ci sono due posizioni: tra l'iride e il cristallino e tra la cornea e iride.

Quanti tipi ci sono?

I primi sono chiamati precristaliniane o epicapsulari o ICL (Intraocular Contact Lenses, o Implantable Collamer Lenses). 

Attraverso una piccola incisione( 3 mm) viene introdotta una lente flessibile dietro la pupilla. Queste lenti sono realizzate su ordinazione con le misure esatte di ciascun occhio. Si può correggere sia la miopia sia l’ipermetropia e anche l’astigmatismo (ICL torica). Non richiede ricovero e l’operazione viene eseguita in anestesia topica o locale.

Non tutti gli occhi possono accogliere un tipo di lente intraoculare tipo ICL. E’ necessario misurare lo spazio tra la cornea e il cristallino per assicurarsi di questa capacità.

Dopo l'introduzione della microperforazione centrale nel disegno della lente non è più necessario in molti casi il trattamento preventivo con YAG laser sull’iride per evitare il rischio di aumento della pressione intraoculare.

L' ICL è un'ottima alternativa per quei casi in cui non è opportuno applicare il LASIK: soprattutto per difetti refrattivi superiori ai limiti raccomandati o con spessore corneale insufficiente, soprattutto nelle persone sotto i 40 anni.

Il recupero visivo è praticamente immediato, stabile, offre un'eccellente qualità visiva ed è reversibile in quanto le lenti possono essere rimosse senza difficoltà.

In alcuni casi con l'impianto di ICL possiamo ottenere un aumento fino a 2 linee di acuità visiva, rendendolo un’ ottima opzione chirurgica nei casi in cui vi è un basso visione prima dell'intervento.

Questa tecnica è associabile alla LASIK per cui la capacità delle due tecniche si moltiplica in casi complessi.

Le lenti preiridiane sono il secondo tipo di lenti intraoculari: si impiantano nell’angolo iridocorneale o si pinzano sull'iride. Deve soddisfare la condizione che non si verifichi nessuna perdita di cellule endoteliali durante la sua presenza all'interno dell'occhio.

Quali disturbi di rifrazione si possono applicare?

Le lenti ICL possono correggere la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo miopico. Queste ultime sono note come lenti toriche.

Hanno bisogno di cure particolari?

Il paziente con queste lenti conduce una vita assolutamente normale, sia nel lavoro che negli sport a partire da pochi giorni dopo l'impianto. Non esiste un rigetto di questi marteriali. Tuttavia entrambi i tipi di lenti richiedono revisioni annuali a tempo indeterminato per garantire che durante tutta la vita non ci siano cambiamenti nelle strutture vicine.

Abbiamo esperienza?

All’ICO abbiamo una vasta esperienza nell’impianto e controllo di entrambi i tipi di lenti, a partire dal 2001.

Questo sito web usa cookies, leggi la nostra politica della privacy qui
Politica dei cookies